Quaresima di fraternità: vicini nella preghiera e con gli aiuti

Il nostro aiuto alla popolazione dell’Ucraina

 

Durante questo tempo di Quaresima la nostra comunità pastorale si impegna nella vicinanza alle popolazioni dell’Ucraina aderendo alla richiesta di Caritas Ambrosiana di raccogliere fondi che vengono destinati a Caritas Ucraina e alle Caritas dei Paesi confinanti che stanno sostenendo l’esodo dei profughi delle città devastate dai bombardamenti.

 

In Polonia, dove si riversa il maggior numero di profughi, la Caritas gestisce ai valichi di frontiera molte “tende della speranza” per offrire bevande calde, cibo e un luogo riparato in cui riposare ai profughi in transito dando loro anche informazioni utili a trovare alloggio o mezzi di trasporto, inoltre coordina l’accoglienza temporanea nelle strutture di Caritas o nelle famiglie, si occupa della distribuzione di sacchi a pelo., materassi e cibo; offre ospitalità ai tanti minori evacuati dagli orfanotrofi ucraini.

 

Anche le Caritas di Romania, Slovacchia e Ungheria sono mobilitate per offrire ai profughi ristoro ai confini, beni materiali. Sim card e carte prepagate, orientamento legale, supporto psicologico e trasporto verso altre destinazioni.

 

I bisogni sono immensi e serve l’aiuto di tutti per poter accogliere e confortare quanti sono costretti a lasciare le loro case e il loro paese con grandi disagi e sofferenze.

 

Possiamo dare il nostro aiuto utilizzando le apposite cassette poste nelle nostre chiese.

#SEGUICI SU INSTAGRAM