Per la vostra gioia e per la gioia di questa terra, di questa umanità

“Madre io vorrei”, uno splendido canto di don Pierangelo Sequeri, dice così: Io vorrei tanto parlare con te / di quel figlio che amavi: / io vorrei tanto ascoltare da te / quello che pensavi: / quando hai udito che tu / non saresti più stata tua / e questo figlio che non aspettavi / non era per te … 

 

In questo mese di maggio impariamo da Maria a vivere la fede come amore, come fiducia, come dedizione, come gratuità, come abbandono. Così ha fatto lei col suo sì e in questo sta tutto il senso della sua vita, della sua fede: un’appartenenza che nulla toglie alla libertà e alla felicità. Anzi, è creatrice di felicità.

 

Per la vostra gioia … è il richiamo, l’invito continuo di papa Francesco che ritroviamo nelle sue parole, nei suoi gesti, nelle sue scelte e nelle sue esortazioni apostoliche Evangelii Gaudium, Amoris Laetitia e Gaudete et Exsultate.

 

Per la vostra gioia … è il “sacramento” che ogni sacerdote è chiamato a celebrare, con tutti, per tutti. Nel mese di giugno si ricordano gli anniversari di Ordinazione sacerdotale. Il prossimo 11 giugno festeggeremo anche l’ordinazione sacerdotale di don Mauro Ambrosetti, seminarista e diacono che da due anni collabora con la nostra comunità pastorale, in particolare per la pastorale giovanile.

 

Nel mese dedicato a Maria, vi chiedo di pregare perché ogni uomo, ogni donna scopra o riscopra la propria vocazione. Pregate per tutti noi sacerdoti della Comunità Pastorale, per gli ormai prossimi sacerdoti.

 

O Vergine di Nazaret, il “sì” pronunciato nella giovinezza
ha segnato la tua esistenza
ed è divenuto grande come la tua stessa vita. […]
O Maestra di vita, insegna ai giovani
a pronunciare il “sì” che da significato all’esistenza
e fa scoprire il “nome” nascosto da Dio
nel cuore di ogni persona. […]
Amen!
(San Giovanni Paolo II – 1995)

#SEGUICI SU INSTAGRAM